CONDIVIDI
la migliore azienda di network marketing
Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

La migliore azienda network marketing

L’anno scorso abbiamo lanciato per la prima volta il contest “la migliore azienda Network Marketing” ottenendo un ottimo numero di votanti (circa 3.000) e risultati incredibili!

Contro le aspettative di molti le prime due aziende qualificate, e quindi quelle che contano tra le proprie schiere il più alto numero di fedelissimi sono state: Umica e Nefer Line Srl.

(Puoi trovare le prime 10 classificate qui!)

Cosa succederà quest’anno? 

Nuove aziende sono arrivate in Italia, altre hanno invece lasciato i battenti… Quali saranno le aziende a raggiungere il podio quest’anno?

Perché votare e perché condividere questo contest con il più alto numero di distributori possibile?

Risposta semplicissima e riassumibile in: “online communication”.

Infatti, sono migliaia i distributori di Umica e Nefer Line che l’anno scorso linkavano, ai loro prospects e downline la classifica in modo da mostrare come la loro azienda avesse superato molti big americani e come, anche se aziende “made in Italy”, siano riuscite a creare un cerchia di fedelissimi molto più numerosa di big companies con milioni di distributori.

Detto questo, basta perdere tempo… LET’S VOTE:

NOTA: le votazioni si concluderanno in data 20 Febbraio alle ore 23.59.

[poll id=”4″]

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.
  • Francesco Prada

    In questa classifica manca la possibilità di votare FRASI FUTURE, un’altra importante azienda italiana operante nel settore della cosmetica bio e benessere.

    • Staff BDCN

      Buongiorno Francesco, Frasi Future è stata aggiunta!

      • Francesco Prada

        Grazie. 🙂

  • ceci

    che bella cagata… praticamente ognuno voterà l’azienda per cui “lavora”, e in pratica a vincere sarà quella con più collaboratori. Ma vi pare una cosa intelligente questo articolo?

    • Staff BDCN

      1. la volgarità del suo commento dimostra la pochezza che purtroppo si trova ancora spesso in questo settore
      2. ognuno è libero di votare l’azienda che preferisce, ci sono persone che votano altre aziende proprio perché non è detto che reputino la propria come la migliore
      3. ci sono aziende nella lista che hanno milioni di distributori (vedi Amway, Herbalife, Avon, etc..) eppure l’anno scorso non sono arrivate neppure nella top 10. Ciò che conta NON è il numero di distributori, ma quanto questi siano realmente fedeli ed appassionati all’azienda. Questo è il motivo per cui, l’anno scorso, due aziende italiane hanno vinto. Non avevano più distributori di molte delle big americane, ma avevano sicuramente distributori molto più contenti e molto più innamorati

      • Diego De Rosa

        Se va beh. Quindi mi sta dicendo che la prima per esempio “Frasi Future” sia l’azienda migliore del 2016 per fedeltà e non per fatturati. Frasi Future è una grandissima realta Italiana ma io parlo di fatturati. Non sono daccordo ma ovviamente è una mia opinione in quanto le aziende migliori si calcolano sul fatturato, sulla stabilità e non sui voti.
        poi il sondaggio se va per fedeltà cambia te nome.

        Buona serata Staff 🙂

        • Staff BDCN

          Se siete così presenti nella vita aziendale allora votate, non è difficile:) magari avete un gruppo da 15.000 distributori tutti con le notifiche disattivate!

          • Diego De Rosa

            Allora da premettere che conosco benissimo l’azienda vincitrice del sondaggio (Frasi Future) e non c è nulla da dire come serietà e come prodotti ma il mio ragionamento è un’altro. Il sondaggio così com’è da l’impressione di quale sia l’azienda migliore su tutto. Ripeto non ho nulla da dire sulle aziende ma sul sondaggio che magari andava impostato in modo diverso, magari nominandolo ‘L’Azienda più amata del 2016″.
            È normale che poi sui fatturati il discorso cambia.
            Buona giornata.

          • Francesco Prada

            Diego, essendo questo un sito che parla ai Networker, credo sia evidente che il sondaggio rispecchia il pensiero l’opinione dei Networker in campo e penso che proprio questo si voleva sapere non quale azienda fattura di più ecc.

            Quale è l’azienda migliore secondo i networker, che sono coloro che popolano questo sito.

            Comunque, se può interessare, ho lasciato un commento più esteso all’inizio di questa discussione.

  • Gregorio Pugliese

    salve io vorrei dire una cosa che queste votazioni diciamo son un pò falsate xk se dovessero votare tutti i distributori herbalife e di aziende grosse non ci sarebbe storia

    • Staff BDCN

      La maggior parte dei codici in queste aziende purtroppo non sono più attivi o non agiscono più da tempo

    • Diego De Rosa

      Questo è il commento più sensato. Diciamo che è normale che votano i distributori, ma è anche vero che se si mettono a votare tutti i distributori FM GROUP, HERBALIFE, AMWAY, ORGANO GOLD e tutte le grandi multinazionali non ci sarebbe storia per le azienducce.
      Ovviamente i distributori delle multinazionali pensano a sponsorizzare 🙂

  • Francesco Ticca

    La maggior parte delle aziende inserite sono azienducole da rappresentanti porta a porta, che fanno vendere a persone destinate a mollare nel breve termine qualche centinaio di euro a parenti ed amici. Potranno ricevere migliaia di voti ma non saranno mai aziende leader. La vera esplosione di questi anni sono aziende come Trafficmonsoon (non in lista ma decisamente superiore a My advertising Pays che invece è presente) o Amazing5

    • Diego De Rosa

      Quoto pienamente il tuo pensiero.

  • Diego De Rosa

    Diciamo che un sondaggio non può decidere quale sia la migliore azienda del 2016 anche perchè se andiamo a mettere le aziende inserite a confronto come fatturati, non ci sarebbe storia con FM GROUP, AMWAY, ORGANO GOLD etc etc. Diciamo che il sondaggio lo chiamerei “Vota la tua azienda”.

    Buona serata 🙂

    • Staff BDCN

      Non è detto che chi lavora con loro le ami

      • Diego De Rosa

        Se non amo la mia azienda non ci collaboro perchè vuol dire che non amo nulla, nemmeno i suoi prodotti quindi non credo sia così. Ovviamente questo è il mio pensiero, ma dopo questo sondaggio sentire magari i distributori dell’azienda X che magari fattura 1000 euro al mese gridare che loro sono i Top 2016 se permette fa un pò ridere anche perchè ci sarà anche la persona che pecca di presunzione, magari paragonando una multinazionale da milioni di euro di fatturato mensile e da almeno 10 anni sul mercato, con una nata da due anni.
        Non so se rendo l’idea.

        • Staff BDCN

          Certamente Diego, ma qui non stiamo parlando de “l’azienda che fattura di più”, oppure di quella che ha più distributori. Semplicemente di quella che secondo i distributori italiani è considerata la migliore. Ti garantisco che il network che ha più lettori presenti sul nostro sito è Organo Gold, ma come puoi notare non è che stia facendo gran risultati in questo contest. Magari conto anche x mila distributori che ordinano y mila € di prodotti al mese facendo 100z (con z fatturato di Frasi Future o altre), ma conta poco se poi questi stessi lettori vedono il post e non votano ne condividono. Gli stessi leader delle prime aziende sono quelli che per primi comprendono l’importanza di essere forti online e spingono a votare i propri team (e con successo apparentemente:)), mentre quelli di altre aziende semplicemente magari ignorano o non riescono a far votare.

          Inoltre tieni presente che ci sono moltissime persone che consumano prodotti di un’azienda senza amarla realmente o che la promuovono con la sola sete di soldi fregandosene altamente del resto. Il network, quello dove i distributori sono 100% etici, 100% convinti di quello che promuovono, 100% innamorati dei loro prodotti, altro non è che una favola terminata con l’arrivo del nuovo millennio.

          🙂

        • Francesco Prada

          Invece ci sono anche incaricati che pur non essendo più contenti dell’azienda per cui lavorano, si guardano bene dall’uscire da detta azienda perché con il tempo hanno creato un gruppo che fa guadagnare a loro cifre che non sono disposti a perdere con una loro uscita.
          Lo dico perché ne conosco 2 di questi incaricati, che lavorano per la medesima azienda e che si sono rifiutati di votarla.
          Questi 2 incaricati, hanno smesso di cercare persone e vorrebbero provare qualche altra strada, pur non lasciando l’azienda per cui lavorano ma viene loro impedito.
          Non è tutto oro quello che luccica.

          • Diego De Rosa

            Caro Francesco credo di aver capito anche a chi ti riferisci. Personalmente se decido di lasciare un’azienda io in primis chiedo la chiusura del codice. Riguardo a queste persone che tu conosci, io son del parere che in primis ognuno è libero di far ciò che vuole, però quando una persona non è più contenta, la prima cosa da fare è quella di cancellare il codice.
            Ne conosco anche io di persone che fanno così (si limitano a fare l’ordine mensile per non perdere le provvigioni), ma a questo punto la colpa è dell’azienda che non vigila correttamente su queste cose non loro che ne approfittano.

    • Francesco Prada

      Per valutare le aziende per fatturato non serve un sondaggio ma bastano i dati della camera di commercio.

      • Diego De Rosa

        Allora il sondaggio lo potevano chiamare “L’azienda più amata dai propri incaricati”

  • Francesco Prada

    Da questo sondaggio si evince che la prima azienda in classifica sia quella che ha potuto contare su una rete di distributori più appassionata all’azienda per cui lavora e certamente più coesa nel lottare affinché il risultato fosse questo.

    Essendo questo un sito che parla ai Networker, la domanda è ovviamente indirizzata ad essi, per vedere, immagino, quale sia l’azienda più amata dai Networker medesimi.

    E’ di palmare evidenza che se il sondaggio fosse stato pensato per sapere quale fosse l’azienda che fattura di più, o quella con più incaricati o quella da più tempo sul mercato, avrebbero vinto altre ma più fatturato o più incaricati o più anzianità sul mercato, non sempre sono sinonimi di “azienda migliore”

    Nel Network Marketing, si sono viste aziende, capeggiate da guru capaci di riunire decine di migliaia di incaricati, con fatturati stratosferici che poi sono sparite nel nulla, Vi ricordate il Millionaire Network e [email protected] con Freedomland di De Giovanni? Ottime idee, ottima organizzazione ma sparite.

    Di contro, azienda piccola e nuova sul mercato, non sempre è sinonimo di “Azienda peggiore” Moltissimi colossi sono partiti in piccolo, vi ricordate Amway? Rich DeVos e Jay Van Andel usciti da Nutrilite, nel ’59 fondarono un’azienda piccolissima che si chiamava appunto AMWAY e adesso è quello che tutti sappiamo.

    Oggi, d’altra parte, siamo in una nuova era dove per molti è importante l’italianità di ciò che si compra, assumendo una rilevanza primaria e per sempre più persone è di rilevante importanza usufruire prodotti di provenienza naturale e magari BIO.

    Chissà, forse questi ultimi motivi, sono le basi di pensiero di una rete di distributori che ha portato in prima posizione proprio quella piccola azienda.

    • Diego De Rosa

      Questa piccola azienda di cui parli tu (FRASI FUTURE) credo sia una delle pochissime realtà Made in Italy visto che da un’anno è diventata una s.p.a. e soprattutto ha aperto il mercato in altre 3 nazioni, cosa che qualche altra azienda non ha fatto per paura di lanciarsi nel business europeo.
      Questo la dice lunga anche sulla stabilità anche nell’anno 2016 visto che ha un investimento di capitale e soprattutto i prodotti sono BIO.

      Sai benissimo però che qualche azienda di vendita diretta, ha spacciato i prodotti per BIO e Naturali e da alcune analisi fatte hanno riscontrato che tutto erano tranne che quello dichiarato. Quindi bisogna stare anche molto attenti a sceglere l’azienda con cui collaborare che dice di proporre prodotti naturali, nickel free, anallergici e poi non è nulla vero.
      Concludo col dire che nessuno sta dicendo che la prima azienda classificata sia peggiore o migliore delle altre, semplicemente avrei nominato il sondaggio (L’azienda più amata dagli Incaricati) se era rivolto alla simpatia e la fedeltà verso la propria nicchia.

      BUona serata.

  • Karol

    Buongiorno a tutti 😊 Io voto per : http://www.cherrybox24.com/karla.

    La mission di Cherry Box 24 è aiutare le persone sviluppare il proprio potenziale personale e finanziario e a realizzare i propri obiettivi mediante un sistema che premia l’aiuto reciproco e la condivisione: il Sistema dell’Interdipendenza.

    Cherry Box 24 è un progetto collettivo nato per migliorare la qualità della vita di tutti i suoi membri: prima di tutto ottenendo un decisivo risparmio sulla spesa quotidiana, le bollette e ogni genere di acquisto. Formando un vasto insieme di persone motivate e informate trasformiamo il semplice gesto dell’acquisto in una scelta di evoluzione personale e collettiva.

    Inoltre con il passaparola guadagniamo attivamente. Condividendo con amici, colleghi, familiari tutti i vantaggi derivanti dal prendere attivamente parte all’estensione di questa rete, otteniamo profitti proporzionali ai risultati, secondo un innovativo piano compensi imperniato sulla collaborazione e l’equa redistribuzione. Tutti insieme 👍🍒🍒

  • Karol

    👍🎉✨💫🍒🍒👫👭👬👫👬👭👫👬👭👫👬👭👫👬👭👫👬👭